lunedì 21 ottobre 2013

Protesta contro le Lobby delle assicurazioni e le convenzioni obbligatorie

Forse pochi lo sanno, ma le Lobby delle assicurazioni hanno ottenuto dal governo un grosso favore e presto tutti coloro che hanno una polizza assicurativa avranno una amara sorpresa. La scusa è sempre la solita, abbassare il premio assicurativo, ma già in passato sono stati fatti cambiamenti che non solo non hanno prodotto vantaggi al cliente, ma hanno creato restrizioni e controversie tra contraente e assicurazione.

Scendiamo nel dettaglio, le polizze assicurative sono alte, le assicurazioni accusano i contraenti e le numerose truffe ai loro danni che alzano il costo dei risarcimenti. Come ovviare a tutto questo? Le assicurazioni vorrebbero inviare i propri contraenti solo verso le carrozzerie a loro convenzionate, decidendo in autonomia la tipologia di riparazione da realizzare.

Questa scelta si rivelerebbe deleteria per molteplici motivi:

  1. Non potrete più portare l'auto dal vostro carrozziere di fiducia
  2. Sarà l'assicurazione a decidere la qualità e la tipologia di riparazione
  3. Il carrozziere si vedrà costretto a tagliare il costi all'osso e sarà perennemente sotto ricatto dalla assicurazione che per mantenere la convenzione chiederà di lavorare a tariffe da fame
Cosa causerà tutto questo
  1. Perderete la tranquillità che la vostra auto sia in buone mani
  2. Un abbassamento della qualità delle riparazioni
  3. Minore sicurezza dei veicoli riparati
  4. I carrozzieri avranno grossi problemi nel mantenere la propria struttura e i propri standard
Ma sopratutto la certezza è che nulla cambierà, i premi assicurativi non sono mai calati e non caleranno anche questa volta, beffando in un colpo solo i propri contraenti e una intera categoria di aziende che rischiano di entrare in crisi.

Possiamo per colpa del governo fare in modo che la qualità di alcune azienda debba andare perduta?... a favore di chi praticando una concorrenza sleale a discapito della qualità stessa e della sicurezza..????

Per capirne di più